fbpx
Piante e cristalli

Cristalli e piante: Tillandsia e quarzo ialino

Il cristallo di quarzo conosciuto anche come cristallo di rocca, o quarzo ialino,  è uno dei cristalli più potenti e più utilizzati per la guarigione. 

La sua struttura bilanciata lo rende il migliore cristallo per espandere la consapevolezza e donare energia e protezione.

Quarzo ialino e Tillandsia

La storia del quarzo ialino

La storia del quarzo si perde nella notte dei tempi, perché già nell’antichità veniva utilizzato per sanare squilibri dello spirito.

Ma anche per rafforzare il sistema immunitario. 

Nelle civiltà primordiali, il quarzo ialino era considerato come acqua solidificata e per questo usato in quasi tutte le pratiche religiose e sciamaniche. 

Il Quarzo secondo la leggenda veniva usato nei misteri eleusini per produrre il fuoco sacro concentrando il calore del sole. 

Il quarzo poi nella sfera religiosa rappresenta le divinità e le sfere di cristallo usate da veggenti sono composte da questo purissimo cristallo. 

Gli sciamani si identificano nel quarzo e viceversa, perché il quarzo è lo strumento preferito dallo sciamano.

E viene utilizzato nei rituali di tutto il mondo. 

Nel rinascimento era usato come strumento di contemplazione per risvegliare la parte inconscia della mente.

Usi

Una punta di quarzo indossata rafforza l’energia personale e il risveglio, sotto il cuscino protegge da brutti sogni. 

E connesso alla trasformazione, alla chiarezza, all’equilibrio e alla concentrazione.

Purifica e amplifica l’energia, respinge le vibrazioni negative dalla casa, e anche dalle piante ( soprattutto dopo un attacco parassitario).

Se si mette un cristallo in un bicchiere di acqua fresca, e lo si lascia al sole per un giorno, ci regalerà  l’acqua ideale e perfetta da bere e per innaffiare le vostre piante.

Essendo un cristallo che  amplifica l’energia è molto potente per ristabilire positività e riequilibrare le energie.

pianta tillandsia

Quarzo e Tillandsia

Fu considerato per lungo tempo dagli antichi acqua o ghiaccio solidificato e per la sua connessione con l’acqua è stato utilizzato in passato per far piovere. 

Proprio la sua connessione con l’elemento acqua me lo ha fatto accostare alla Tillandsia, perchè anche lei dopo lunghi periodi ama essere immersa in acqua che diventa per la sua sopravvivenza un passaggio obbligato.

Vi lascio una breve infografica con le caratteristiche principali del cristallo e se siete curiosi di saperne di più sulla tillandsia vi lascio l’articolo a lei dedicato. 

Vi aspetto al prossimo appuntamento con un nuovo binomio piante e cristalli!

 

 

 

Nata in Friuli Venezia Giulia sono sempre stata immersa dalla natura, fino a quando ho capito che le piante dovevano fare parte della mia vita. Social Media Manager freelance e Plant Writer sempre alla ricerca di nuove storie da scoprire e raccontare.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi